BREVE MA INTENSA ONDATA DI CALDO

Giovedì 12 luglio ore 23:00

caldo1A partire da domani, venerdì 13 luglio, sull'intero bacino del mediterraneo si instaurerà un flusso di aria molto calda grazie all'espansione di un promontorio in quota di matrice sub-tropicale. Il rigonfiamento della superficie isobarica a 500 hPa
(come possiamo apprezzare sulla cartina in basso) sarà causato dall'affondo di una depressione nord-atlantica a largo della penisola iberica; si tratta della classica configurazione barica che determina ondate di calore sulla nostra penisola. A giudicare dalle ultime elaborazioni numeriche l'avvezione calda risulterà piuttosto intensa ma NON eccezionale e per di più la sua durata dovrebbe essere limitata (non oltre le 72-96 ore).
127181
Come possiamo apprezzare sulla mappa, elaborata dal centro di calcolo europeo di dell'Università di Reading, la disposizione dell'asse del promontorio africano risulterebbe coricato sui paralleli tale da non inglobare appieno la nostra penisola e interessando, pertanto, più direttamente le isole maggiori e le regioni centro-meridionali del versante tirrenico. Di tutto rispetto le isoterme previste alla quota isobarica di 850 hPa (a circa 1500 metri di altezza) con valori compresi tra i +24°C della Sicilia sud-occidentale e la Sardegna meridionale e i +20°C del versante tirrenico centro-meridionale.
Una situazione che non dovrebbe subire modifiche sostanziali fino a lunedì 16 luglio determinando così sulla nostra regione, come su tutto il sud della nostra penisola, un'ondata di calore piuttosto intensa. Caldo che, tra domenica e lunedì, sarà accompagnato da un tasso di umidità piuttosto elevato divenendo così afoso, tale da determinare disagio fisico.
Ecco alcuni dettagli sulle temperature previste:
venerdì 13: massime comprese tra i 27-28°C della costa e i 32-33°C delle aree più interne;
sabato 14 e domenica 15: massime comprese tra i 28-30° della costa e i 34-35°C delle aree più interne con possibili punte fino a 36-37°C.
Poche variazioni per la giornata di lunedì mentre tra martedì e mercoledì il promontorio africano dovrebbe cedere - anche se parzialmente, grazie all'inserimento di fresche correnti nord-atlantiche che dovrebbero riportare così le temperature su valori normali per il periodo.
 
N.B. Per la previsione in dettaglio del fine settimana vi invito a seguire il servizio che andrà in onda domani (venerdì) all'interno del Tg di Cilento Channel (canale 636 D.T.) a partire dalle ore 14:00.
 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti in anteprima iscriviti al gruppo facebook; vai qui e clicca sul bottone iscriviti.

Giuseppe Stabile Copyright 2018  Meteocilento - Riproduzione Riservata

42166

Articoli popolari

Articoli recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per mostrarti messaggi pubblicitari personalizzati.
Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ti invito a cliccare sul tasto "Approfondisci".
Se si prosegue alla navigazione su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.