INSTABILITÀ IN ATTENUAZIONE ANCHE SE NELLE PROSSIME 24 ORE INSISTERÀ UNA MODERATA VENTILAZIONE DA NORD-EST

Martedì 16 maggio ore 22:00

216161La circolazione depressionaria che ci ha interessato nelle ultime 48 ore si allontana verso sud-est consentendo un rapido miglioramento delle condizioni meteorologiche sull'intero territorio regionale; tuttavia nelle prossime 24 ore convoglierà ancora correnti sostenute da nord-est che causeranno modesti addensamenti lungo la dorsale appenninica; questo anche grazie all'aumento della pressione sul mediterraneo occidentale che determinerà
un'accentuazione del gradiente barico orizzontale proprio sulle nostre regioni meridionali.
 
Osservando la prima cartina in basso (analisi elaborata dal centro di calcolo europeo), prevista per le ore centrali di mercoledì 17 maggio, notiamo il minimo di pressione in quota in esaurimento e in viaggio verso la l'Egitto mentre dal nord Europa una saccatura si allunga verso le isola britanniche; tale manovra determinerà l'espansione di un promontorio anticiclonico che dal mediterraneo occidentale raggiungerà la Scandinavia sud-orientale. Promontorio che ho delimitato con la linea nera. Intanto sul vicino Atlantico l'anticiclone delle Azzorre si dirigerà verso nord, fino a raggiungere il suo collega sulla Groenlandia; questo causerà la rotazione anti-oraria della saccatura che nel giro 24 ore andrà in cut-off evolvendo in vortice isolato. Possiamo apprezzare questa manovra con la seconda cartina. 
165172
Ecco il vortice chiuso posizionato sulle isole britanniche con asse disposto verso sud-est tale da causare la caduta dei geopotenziali in quota su quasi tutto il nord della nostra penisola. Il promontorio africano sarà costretto a spostarsi verso levante interessando più direttamente la nostra regione ma subirà un netto ridimensionamento (osservate la linea nera di demarcazione). La mappa è prevista per le ore centrali di venerdì 19 maggio.
165173Tra sabato e domenica il fronte perturbato avanzerà ulteriormente verso sud-est demolendo in parte il campo di alta pressione con la caduta dei geopotenziali in quota anche sulla nostra regione. Ritornerebbero condizioni di moderata instabilità con possibili precipitazioni che interesserebbero maggiormente le aree interne unitamente ad una diminuzione delle temperature e al rinforzo del vento dai quadranti settentrionali. Al momento è solo una tendenza che andrà rivista con l'uscita delle prossime elaborazioni.
 
Previsione
 
Mercoledì 17: cielo poco nuvoloso con modesti addensamenti lungo la dorsale appenninica e sui settori più meridionali del Cilento dove non si esclude la possibilità di qualche isolato piovasco, ma la tendenza è per un rapido miglioramento. Temperature stazionarie, venti moderati da nord-est e mare poco mosso.
 
Giovedì 18: cielo sereno o poco nuvoloso ovunque, venti deboli di direzione variabile con una maggiore componente occidentale; temperature in lieve aumento nei valori massimi. Mare quasi calmo o poco mosso.
 
Venerdì 19: Condizioni di cielo irregolarmente nuvoloso per nubi alte e stratiformi. Temperature in ulteriore aumento; venti tra deboli e moderati da scirocco, mare da poco mosso a mosso.
 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti in anteprima iscriviti al gruppo facebook; vaiqui  e clicca sul bottone iscriviti.

Giuseppe Stabile Copyright 2017 Meteocilento - Riproduzione Riservata

42166

 

Articoli popolari

Articoli recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per mostrarti messaggi pubblicitari personalizzati.
Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ti invito a cliccare sul tasto "Approfondisci".
Se si prosegue alla navigazione su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.